mercoledì 28 gennaio 2015

Emilio Nicola Buccico un frignone che ci perseguita da anni (impunemente!)

Emilio Nicola Buccico
un frignone che ci perseguita da anni
(impunemente!)

A leggere le sue querele, si sente perseguitato. Lamenta una campagna diffamatoria fatta di articoli pieni di affermazioni non vere. Gli da fastidio tutto: titoli, locandine, articoli, aggettivi. Persino la presenza su un pubblico marciapiede gli dà fastidio e querela, querela, querela compulsivamente. Mostra la psicologia di un bambino frignone ma, essendo anagraficamente adulto, trasforma le doglianze in decine di querele, consiglia ad altri di presentare querele contro il giornalista, si rammarica che alcuni non siano inclini a denunciare a tutto spiano. La conseguenza è una proliferazione esponenziale di procedimenti penali che ci costringe, da anni, a correre e dividerci tra Procure, avvocati,  udienze a carte bollate: decine di migliaia di pagine di carte.
Ma, intanto, a lamentarsi è lui, continua a presentare se stesso come una vittima, lui che ha vestito i panni di tanti prestigiosi ruoli istituzionali, senza lasciare per la verità alcun segno degno di rilievo, sarebbe vittima di un microscopico giornale di provincia.
La verità, come spesso accade, è esattamente all'opposto di quello che dice Buccico e, negli atti giudiziari che vi presentiamo, ve ne diamo le prove.

Emilio Nicola Buccico
Gran parte dei procedimenti penali per diffamazione e/o calunnia scaturiti dall'attività giornalistica di Nicola Piccenna sono sorti in seguito alle querele di Emilio Nicola Buccico, avvocato Materano già presidente dell'Ordine Nazionale Forense, membro del CSM, Senatore della Repubblica e Sindaco di Matera.

Solo tra giugno 2006 e luglio 2007, Buccico ha sporto querela per tutti gli articoli che Piccenna scrisse ed in cui era menzionato il suo nome: 52; quanti sono i numeri del settimanale "Il Resto" pubblicati in quel medesimo arco temporale. Dopo quella data molte altre le doglianze del sindaco di Matera che vanta la consiliatura più breve degli ultimi 25 anni!

Tutti i procedimenti penali giunti a sentenza definitiva hanno visto il giornalista uscirne indenne, ma questo non deve distogliere il lettore da una attenta e curiosa valutazione degli atti che pubblichiamo analiticamente. Così si avrà modo di farsi un'idea del personaggioBuccico e, per certi versi, anche della concezione che egli mostra di avere della giustizia e della libertà di stampa. Quella dell'umana sensibilità, invece, resta insondabile e non deve riguardare il nostro interesse e il nostro giudizio.

Buccico e le molestie
Buccico e l'articolo perfetto

Il vizietto di Buccico