domenica 18 agosto 2013

Domande chiare sul trasporto di materiale radioattivo del 29 luglio scorso dall'Itrec di Rotondella

Egregi Signori e Autorità deputate alla gestione dei materiali radioattivi,
il giorno 29 luglio 2013 un carico di materiale radioattivo ha transitato per le strade italiane.
Partito dal centro Itrec situato nel comune di Rotondella (Provincia di Matera, Italy), esso è stato scortato sino all'aeroporto militare di Gioia del Colle (provincia di Bari, Italy).
Le autorità italiane hanno dichiarato che si è trattato di circa 1,2 Kg di Biossido di Uranio arricchito al 91%. Essi hanno specificato che la destinazione finale del carico erano gli Stati Uniti d'America e che il materiale è stato consegnato alla destinazione finale.
Il trasporto, dicono le autorità italiane era coperto da segreto di Stato. Per questo motivo, le autorità locali e la popolazione non sono stati avvisati.
Noi abbiamo verificato attentamente senza riuscire ad avere conferme. In particolare, noi vorremmo sapere in quale sito/città si trova oggi il materiale trasportato e quale percorso ha seguito all'interno degli Stati Uniti.
Poniamo queste domande poiché sappiamo che il biossido di uranio è un materiale debolmente radioattivo e abbiamo verificato che le agenzie statunitensi: U.S. NRC (United States Nuclear Regulatory Commission), per il settore "civile", e NNSA (National Nuclear Security Administration) appartenente al DOE (Department Of Energy), per il settore "militare"; non hanno mai avuto difficoltà a fornire informazioni su questo genere di spedizioni.
In effetti, sui siti pubblici delle due agenzie, ci sono molte comunicazioni che riguardano programmi, spedizioni e gestione di uranio arricchito.
In verità, U.S. NRC ha già risposto alla nostra domanda, confermando che a loro non risulta alcun trasporto di materiale nucleare dall'Italia.
Noi non possiamo dubitare delle dichiarazioni del Governo Italiano, perciò sarà NNSA a conoscere i dettagli di questo trasporto insieme con EURATOM (EURATOM SUPPLY AGENCY) e IAEA (International Atomic Energy Agency) che sono gli organismi internazionali che sorvegliano e disciplinano la gestione ed il trasporto dei materiali radioattivi strategici quale è l'uranio 235 arricchito.
Noi riteniamo che i cittadini Italiani e Statunitensi abbiano diritto di conoscere esattamente cosa è avvenuto nel trasporto del 29 luglio scorso e riteniamo che le autorità competenti non abbiano nessuna difficoltà a fornire tutti gli elementi necessari per tranquillizzare le popolazioni interessate.
Noi confidiamo che le autorità interpellate, vorranno rispondere celermente nonostante il periodo di vacanze, poiché trattasi di questioni estremamente delicate per la salute e la sicurezza dei cittadini.
Noi apprezziamo molto la politica di trasparenza sempre confermata dagli Stati Uniti d'America e la grande apertura sempre mostrata verso la stampa libera da quel grande Paese.
di Nicola Piccenna e Ivano Farina, giornalisti

Indirizzi utili:
U.S. NRC (United States Nuclear Regulatory Commission)
Addresses: U.S. Nuclear Regulatory Commission - Washington, DC 20555-0001 – Tel: (+1) 1-800-368-5642
Email: NRCExecSec@nrc.gov
Website: http://www.nrc.gov
english version:
Dear Sirs and authority delegated to the management of radioactive materials,
the day July 29, 2013 a shipment of radioactive material has passed through the Italian streets.
Party Itrec center located in the town of Rotondella (Province of Matera, Italy), it was escorted up to the military airport of Gioia del Colle (province of Bari, Italy).
The Italian authorities have stated that it was about 1.2 kg of uranium dioxide enriched to 91%. They specified that the final destination of the cargo was the United States of America and that the material was delivered to the final destination.
The transport, Italian authorities say was covered by state secrecy. For this reason, local authorities and the population were not warned.
We have carefully checked without being able to have confirmation. In particular, we would like to know which site / city is today the transported material and which path followed within the United States.
Ask these questions because we know that the uranium dioxide is a weakly radioactive material and we have verified that the U.S. agencies: U.S. NRC (United States Nuclear Regulatory Commission), for the "civil" and NNSA (National Nuclear Security Administration) belonging to the DOE (Department of Energy), for the "military" have never had difficulty in providing information on these kinds of shipments.
In fact, on public sites of the two agencies, there are many programs that affect communication, shipping and handling of enriched uranium.
In truth, U.S. NRC has already replied to our question, confirming that they do not is no transport of nuclear material from Italy.
We can not doubt the statements of the Italian Government, therefore, will NNSA to know the details of this transport together with EURATOM (EURATOM SUPPLY AGENCY) and IAEA (International Atomic Energy Agency) which are international bodies that oversee and govern the management and transport of radioactive material which is strategic enriched uranium 235.
We believe that the Italian and U.S. citizens have a right to know exactly what happened in the transport of 29 July last year and we believe that the competent authorities have no difficulty in providing all the elements necessary to reassure the populations concerned.
We are confident that as the authorities will want to respond quickly despite the holiday period, since these are highly sensitive issues for the health and safety of citizens.
We greatly appreciate the policy of transparency always confirmed by the United States of America and the grand opening always shown towards the free press from that great country.
by Nicola Piccenna and Ivano Farina, journalists
Useful addresses: